Paella vegetariana, la ricetta di GialloZafferano

Grazie! Condividilo con i tuoi amici!

Non hai gradito questo video. Grazie per il feedback!

Aggiunto da videoricette
208 Visioni
Oggi prepariamo un piatto veloce e originale ottimo per una giornata in compagnia. La paella vegetariana. Cominciamo prendendo il tegame giusto, ovvero la paella, questo appunto è un tegame tipico spagnolo in ferro; noi però oggi utilizzeremo questa, più moderna, che è un po' più grande ed è fatta con materiale antiaderente e il risultato sarà lo stesso. Quindi iniziamo mettendo all'interno un po' di aggiungiamo uno spicchio di aglio, in questo caso lo mettiamo tagliato in 2 e poi potremo estrarlo se non vogliamo mantenerlo nella aggiungiamo il cipollotto e poi un bicchiere di brodo. Una presa di e lasciamo cuocere per qualche minuto fino a che il cipollotto diventerà tenero. Il cipollotto come vedete è ben morbido, adesso elimino l' e poi iniziamo ad aggiungere le verdure, quelle un po' più coriacee che hanno bisogno di più tempo per cuocere: quindi le carote - che come vedete io ho tagliato prima a nastro e poi ho dato la forma a ma voi potete tagliarle anche a dischetto normalmente - i peperoni, anch'essi tagliati a e in ultimo le taccole, che è una verdura molto usata in spagna, o piattoni anche detti qui da noi - se non li trovate perché magari non sono di stagione, potete utilizzare magari i fagiolini cilindrici, quelli più oppure optare per un'altra verdura, nel caso appunto non fossero di stagione. Adesso facciamo cuocere un attimo queste verdure, magari aggiungiamo un po' di brodo se è necessario, e quando saranno piuttosto morbide uniremo il resto degli ingredienti. Ora aggiungiamo i cuori di carciofi, che io ho tagliato a quarti - se non li trovate freschi potete utilizzare quelli e i funghi, che come vedete io ho pulito e tagliato a fette piuttosto spesse, diciamo all'incirca di 1-2 cm - in questo caso utilizzeremo degli champignon ma voi potete praticamente usare i funghi che più vi piacciono o quelli di stagione. Continuiamo la cottura aggiungendo un po' di brodo vegetale quando serve. Terminiamo l'aggiunta delle verdure unendo i cavolfiori, in questo caso sono stati puliti e tagliati a i piselli -- se non li trovate freschi utilizzate pure quelli e i fagioli bianchi di spagna, che sono già lessati -- se non trovate i bianchi di spagna potete utilizzare i borlotti. A questo punto uniamo ancora un po' di brodo vegetale e lasciamo cuocere per una decina di minuti. Uniamo quindi la uniamo il brodo vegetale che deve essere un litro e 800 ml per circa 600 g di riso arborio. Adesso unisco lo zafferano che io precedentemente ho disciolto in poco brodo e la paprika -- in questo caso io ho usato una paprika piuttosto dolce, ma voi potete anche utilizzare qualcosa di più piccante. Mescoliamo bene, aggiustiamo eventualmente di e quindi uniamo il riso. Mescoliamo per l'ultima perché poi dovremo far cuocere il tutto senza mai più mescolare. L'unica cosa che si può fare è magari scuotere un pochino la paella, in questo modo. Facciamo quindi cuocere i primi 7-8 minuti a fuoco molto vivace. I primi 7 minuti a fuoco alto sono trascorsi, quindi adesso mettiamo il fuoco un po' più dolce e lasciamo cuocere per altri 10 minuti il riso. Gli ultimi 10 minuti sono trascorsi e adesso per verificare che la cottura sia a puntino discostiamo il riso proprio qui nel centro: vedete? Qua sotto è tutto asciutto, quindi la paella è pronta per essere servita, diamo un'ultima spolverizzata di prezzemolo fresco e siamo pronti per portarla in tavola, buona paella a tutti! ISCRIVITI AL CANALE GIALLO ZAFFERANO - ANTIPASTI GIALLO ZAFFERANO - PRIMI PIATTI GIALLO ZAFFERANO - SECONDI PIATTI GIALLO ZAFFERANO - VERDURE E CONTORNI GIALLO ZAFFERANO - DOLCI E DESSERT
Categoria
Secondi Piatti
Tags
paella, giallozafferano, vegetariana, ricetta

Posta un commento

Commenti

Commenta per primo questo video.