VideoRicette
Welcome
Login / Registrati

Coscia di agnello allo spiedo di antica ricetta abruzzese.

Featured video
You need to have the Flash Player installed and a browser with JavaScript support.

Thanks! Share it with your friends!

URL

You disliked this video. Thanks for the feedback!

Sorry, only registred users can create playlists.
URL


Aggiunto by VideoRicette in Secondi Piatti
366 Visto

Descrizione

Il cosciotto di agnello allo spiedo è un'antica ricetta dei pastori abruzzesi, è molto semplice ma ha un sapore lava il cosciotto e si asciuga con uno scottex, portarlo a misura sulla base delle dimensioni del forno, battere il rosmarino, tre o quattro rametti, unire l'aglio (tre spicchi) passato per lo spremiaglio, io uso il sale danese affumicato ma va bene anche il sale grosso, per intenderci quello con i cristalli di dimensioni 3 o 4 millimetri, alcune bacche di coriandolo passate nel pestello, pepe nero, peperoncino a volontà.Amalgamare bene l'impasto e strofinare il cosciotto con questo su tutta la superficie, per un lavoro più agevole è preferibile prima infilare lo spiedo e poi passare l'impasto per evitare il distacco, portare il forno a 220 C° e infilare delicatamente lo spiedo nella sua sede, dopo qualche minuto l'impasto aderirà alla cosa importante è la cottura che avrà un tempo molto lungo e dipenderà ovviamente dalle dimensioni e dalla temperatura, il peso potrà variare da 0,800 a 1,5 Kg, un cosciotto medio, un chilo circa si cuocerà con 2-3 ore, un sistema molto semplice per appurare lo stato è quello di osservare le goccioline di grasso che colano, quando rallentano o cessano e la carne inizia a staccarsi dall'osso allora la cottura è al forno io lo cucino sul barbecue a gas, ovviamente la ricetta originale prevedeva la brace di legno di ulivo, il cosciotto sarà posto direttamente sulla fiamma ad una distanza di circa 12 15 centimetri, se si è in possesso di quelli con la pietra di lava meglio toglierla altrimenti il grasso che cola ha la tendenza a provocare delle fiammelle.

Show more

Posta un commento

Commenti

Commenta per primo questo video.
RSS